Derby di rigore per l’Adriese con il Delta Porto Tolle


ADRIESE – DELTAPORTOTOLLE    2  –  0


Bettinazzi gremito in ogni ordine di posti, tifosi deltini trasferitesi ad Adria in massa per supportate i propri beniamini, grande spettacolo sugli spalti. Si inizia ed è subito Pasi che con un gran tiro  sfiora il palo. Punizione, inventata dall’arbitro per i padroni di casa, alla battuta Marangon, fuori. Delta che è partito con la giusta determinazione e sta mettendo pressione a Ballarin e soci. Ci prova Alessandro ma al momento del tiro si allunga troppo la palla e tutto svanisce.

14° lancio lungo per Marangon che entra in area, difesa mal piazzata e Bala e costretto ad uscire alla disperata, tocca palla e gamba di Marangon, per l’arbitro è rigore che Rosati realizza, Delta che viene punito  nel suo momento migliore, il calcio è questo. Si riordina la squadra di Tessarin e Pasi ha la palla buona per servire Alessandro, non lo vede e tenta il tiro, altissimo sopra la traversa. Arbitro che non lascia correre niente al Delta mentre sembra aver un occhio di riguardo per i padroni di casa. 37° spunto di Marangon con tiro a fil di palo che fa tremare Bala. Delta che appena accenna a  ripartire è fermato fallosamente, tattica non proprio corretta ma che evidentemente ha l’approvazione del direttore di gara. Avversari che cercano sempre con lunghi lanci la giocata finale di Marangon, vera spina nel fianco per la difesa deltina. Termina la prima frazione di gioco con il vantaggio dell’Adriese ma il pari sarebbe stato il risultato più giusto. Ad inizio ripresa grossa occasione per il Delta, punizione di Pasi e incrocio dei pali netto, molta sfortuna nell’occasione.

10° cross di Alessandro, Vuthaj in spaccata sfiora il gol. Sale l’Adriese con Pregnolato ed il solito Marangon , padroni di casa che sembrano più volitivi dei deltini. 20° Capogrosso ammonito, è il secondo cartellino giallo e scatta l’espulsione. Ora si fa ardua la possibile rimonta. Bellemo falcia Pasi, al limite dell’area, neanche ammonito, arbitro che continua ad avere due metri di giudizio. Pasi al primo fallo è subito penalizzato, non ci si raccapezza più. Marangon, riceve palla da Rosati, si invola verso l’area, contrasto con Fissore e volo d’angelo dell’adriese, il fallo se c’era e stato commesso al limite dell’area, ma il sig. in giallo decide per il rigore ancora Rosati alla battuta ed è il 2 -0. Comincia la serie delle sostituzioni da una parte e dall’altra ma il risultato per l’Adriese è ormai in cassaforte tanto più che gioca in superiorità numerica, deltini che devono arrendersi all’avversario ma anche all’arbitro che nulla ha concesso loro e questo non per mettere in dubbio la vittoria dell’avversario ma di avere il desiderio di essere equamente trattati.

ADRIESE : Motti, Anostini, (42° st Aldovrandi) Dall’Ara, Boscolo, Ballarin, Bellemo (32° st Chin), Martino, Pagan, Rosati (26°st Arvia) Marangon, Pregnolato.

Allenatore Mattiazzi.

DELTA PORTO TOLLE: Bala, Capogrosso, Cavallini (20° st Fissore), Nouaman (36°st Presello), Gattoni, Pasi (28° st Gherardi), Alessandro, Mboup, Contri (31° st Andreetto), Selimi, Vuthaj.

Allenatore Tessarin.

Marcatori: 14° pt e 26° st Rosati (rigore). Angoli  2 a 5. Ammoniti: Capogrosso, Pasi, Fissore per il Delta e Rosati, Bellemo, Anostini per l’Adriese. Espulso al 20° st Capogrosso per doppia ammonizione. Arbitro Sig Cattaneo di Civitavecchia.


SPOGLIATOI

Mister Mattiazzi Adriese…

Ottima la ns. prova contro un buon Delta. Siamo stati concentrati durante tutti i novanta minuti. Non abbiamo commesso disattenzioni che in altre partite ci sono costate dei punti in classifica. L’importante è di essere tornati alla vittoria contro un valido avversario e questo ci fa ben sperare per il futuro.

Mister Tessarin..

Sul primo rigore, difesa troppo stretta e nulla poteva Bala anche se per la verità il nostro portiere ha toccato per primo la palla. Il secondo rigore non c’era è stato furbo Marangon ad accentuare l’impatto con un volo d’angelo e l’arbitro c’è cascato. Primo tempo alla pari. Unica cosa che non mi è piaciuta , da parte degli avversari , è stato il ricorso sistematico al fallo per fermare le ns. iniziative. Non abbiamo comunque disputato una partita come ultimamente ci eravamo espressi.Pazienza, rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo , sin da domenica prossima di ritornare alla vittoria.

Fonte foto Rovigooggi.it

FRANCO LODI