Ambrosiana poker al Delta Porto Tolle


AMBROSIANA – DELTAPORTOTOLLE   4 – 0


Ancora una sconfitta, ancora una delusione ed ancora una prestazione assolutamente negativa in linea con quella della scorsa settimana. Delta che ora deve rivedere i suoi programmi, la zona pericolosa è troppo vicina, pertanto è chiamato ad un repentino cambio di marcia. Dispiace che proprio nel campionato che ha segnato il ritorno del Delta alla casa madre, ci sia tanta sofferenza. Giocatori senza carattere? Giocatori poco determinati e quindi con poca voglia? Certamente sono doti queste che difficilmente qualsiasi allenatore può insegnare. Un dato è sicuro, dopo la vittoria con la Clodiense, il Delta è praticamente sparito.

Veniamo all’incontro che è stato in gran parte nelle mani dell’avversario eccetto i primi venti minuti, nei quali il Delta poteva portarsi in vantaggio. Al 16° rigore per i bassopolesani per fallo su Vuthaj, alla battuta lo stesso giocatore ma Cecchini lo para. Ultimo sussulto con Vuthaj al tiro, Cecchini è ben piazzato e neutralizza. Al 26° gol dubbio dell’Ambrosiana con Giacomi, para Bala ma l’assistente dell’arbitro sentenzia che la palla è entrata, dalle riprese sembra che la sfera non abbia varcato la linea di porta. Da questo momento Delta non pervenuto. Ancora Bala sugli scudi su un tiro di Andreis. Proprio sul finire del tempo Ambrosiana al raddoppio, difesa deltina in bambola, Testi a Pereira che in mezza rovesciata la mette dentro. Ripresa con una situazione incredibile, l’arbitro decreta un calcio di rigore per i padroni di casa ed espelle Mboup, l’assistente chiama il direttore di gara e fa sì che  il rigore non sia concesso con il conseguente ritorno in campo di Mboup. Incontro ormai deciso ma non nel punteggio, tanto che l’Ambrosiana va in rete altre due volte, prima con Manconi che fulmina Bala e poi con Ceretta, favorito dall’ennesima incertezza difensiva deltina, fermando il risultato sul 4 a 0. Delta che mestamente lascia il terreno di gioco tra la delusione dei tifosi al seguito. Pochi da salvare e se Bala è risultato il migliore in campo vorrà pur dire qualcosa.

Ambrosiana: Cecchini, Dall’Acqua, Giacomi, Andreis, Perinelli, Rebecca (22°st Lonardo), Rivic, Marconi (36° st Ceretta), Testi, Ferrara (40° st Menini), Pereira (42° st Biasi).

Allenatore Chiecchi

 

DeltaPortotolle: Bala, Mboup, Contri, Capogrosso, Selimi, Presello, Arvia, Cavallini (1°st Tarantino), Taviani (1° st Pasi), Alessandro, Vuthaj (20° st Gherardi).

Allenatore Tessarin.

 

Marcatori: 26° pt Giacomi, 45° pt Pereira, 23° st Manconi e 42°Ceretta. Angoli 4 a 5 Ammoniti: Capogrosso, Alessandro, Selimi e Tarantino (D).

Arbitro Sig. Mori di La Spezia.

 

Franco Lodi


Spogliatoi

Mister Tessarin – Delta

Non riesco a capacitarmi, dopo un inizio abbastanza favorevole, buttando alle ortiche anche un rigore, siamo spariti. Durante la settimana noto che i ragazzi si impegnano e lavorano sodo per cancellare il momento negativo, poi in campo non riescono a mettere in pratica quanto proviamo negli allenamenti. Troppi errori e poi come spesso succede per recuperare la partita siamo andati in tilt, concedendo ampi spazi all’avversario e loro sono stati bravi ad approfittarne. Voltiamo pagina nella speranza di una netta inversione di marcia.