Missione compiuta

LIVENTINA – DELTAPORTOTOLLE   1 – 2

Il Delta ha la meglio sulla Liventina e sebbene non abbia giocato una delle sue migliori partite, il risultato ci sta tutto. Buona la cornice di pubblico con larga partecipazione deltina. Si inizia con un paio di azioni condotte da Capogrosso e Pasi che non hanno alcun esito. Prova la Liventina  con un tiro da lontano di Mestre ma la mira non è delle più felici. Il Delta da l’impressione  di poter comandare la partita, avversario che agisce solo in contropiede. 18° bella giocata di Arvia che imbecca Karapici il quale con un paio di finte si libera dell’avversario e scocca un gran tiro  dove Peresson  non può far nulla.Pronta reazione degli avversari, gran tiro di Granzotto  palla di poco a lato della porta difesa da Bala. Avversari che non mollano, Bala respinge un tiro di Furlan. Palla che torna a Fabbro  che firma il pari. Partita che ora si è fatta molto più equilibrata. Mani di Casella al limite dell’area, punizione battuta da Pasi , palla che sfiora il palo. Ancora Delta vicinissimo al raddoppio. Prima Pasi e dopo Vuthaj sparano a colpo sicuro e Peresson compie  due miracoli  respingendo i tiri ravvicinatii. Ancora Vuthaj al tiro, il palo gli nega il gol. Gran bordata di Furlan  e ottima respinta di Bala.SI va al riposo in perfetta parità. Ripresa, fallaccio su Vuthaj in piena area, gli estremi per la massima punizione ci stanno tutti ma non per l’arbitro. Spingono entrambe le contendenti alla ricerca del risultato pieno. Cominciamno le sostituzioni, nel Delta fuori Capogrosso e Pasi entrano Mboup e Roveretto. Ancora Vuthaj al tiro, palla che sibila vicinissima al palo, i biancazzurri continuano a spingere Gattoni ha la palla buona  ma da posizione favorevole mette fra le braccia di Peresson. 32° Cross di Vuthaj, salta Roveretto, Granzotto nel tentativo di contrastarlo mette la palla dentro nella propria porta. Mister Tessarin procede ancora a cambi fuori Arvia, acciaccato, entra Cavallini ed Alessandro rileva Vuthaj. Punizione di Florean para Bala. Soncin fa tutto bene, penetra tra le maglie deltine, conclusione dal limite che non inquadra la porta. Ulltimo pericolo per il Delta Furlan al tiro, palla che staziona più del dovuto in area, batti e ribatti, alla fine sparacchia via Mboup. Termina l’incontro con il Delta che fa sua la partita, meritando ai punti la vittoria e continuando così la sua striscia positiva.

LIVENTINA: Peresson, Zamuner, Cofini, Casella (23° st Carcuro), Mestre (30° st Gobbato), Furlan, Gullo, Soncin, Fabbro (17° st Florean), Granzotto, Sutto (8° st Cassin). Allenatore Dorigo. DELTAPORTOTOLLE: Bala, Capogrosso (17° st Mboup), Presello (36° pt Dalla Vedova), Tarantino, Gattoni, Pasi (17° st Roveretto), Karapici, Arvia (36° st Cavallini), Fissore, Menini, Vuthaj (37° st Alessandro). Allenatore TEssarin.

Marcatori: 18° pt Karapici (D), 23° pt Fabbro (L), 32° st Granzotto autorete (L).

Amminiti: Soncin (L), Bala ed Arvia (D). Angoli 2-2.

Arbitro Sig: Marco Russo di Torre Annunziata.

 


SPOGLIATOI

Mister Dorigo (Liventina)

A vedere le occasioni capitateci il pari ci poteva anche stare. Abbiamo commesso qualche errore di troppo in fase difensiva cercheremo gli opportuni rimedi. Da ora in avanti, ogni partita sarà sempre difficile, Delta che ha colpito pure un palo ma che poteva far gol anche prima. Andiamo avanti pensando al Legnago dove proveremo a portare e a casa dei punti.

 

Mister Tessarin (Delta)

La partita non è stata bellissima ma ha visto tante occasioni sia da una parte che dall’altra. Ho dovuto sostituire Presello nel primo tempo perché lo vedevo in difficoltà a contrastare Furlan. Con questo risultato abbiamo agganciato il Belluno ed il Feltre è ormai alla portata. Sono soddisfatto anche perché ho visto i ragazzi mai in riserva di energie, segno che ci stiamo preparando bene durante la settimana. Ora sotto con il Tamai, partita molto ostica che i miei devono affrontare con il massimo della concentrazione.


 

FRANCO LODI