Nessun sconto al Trento, vittoria d’obbligo

Il prossimo incontro vede il Delta affrontare il Trento, squadra con un avvio di stagione negativo, un solo punto in classifica. La società ha esonerato mister Claudio Rastelli, affidando la panchina a Luciano De Paola, che ha già allenato la squadra nella stagione 2012/13. Delta che si troverà difronte un avversario con il coltello tra i denti e voglioso di far bene con il nuovo allenatore. Come detto un solo punto in classifica  frutto del pari con il San Donà, tre i gol fatti e sei quelli subiti. Tra i suoi giocatori più in vista, Furlan il capitano classe 85, Kostadinovic classe 92, già incontrato lo scorso anno quando militava nell’Arzignano e Dragoni classe 90 proveniente dalla Pergolettese. La squadra deltina non deve guardare in casa altrui ma essere pronta e finalmente determinata a raggiungere la prima vittoria stagionale. E’ mancata anche un po’ di fortuna in queste prime partite ma si sa che essa aiuta quasi sempre chi con la giusta cattiveria e determinazione agonistica cerca la vittoria. Si spera che la prestazione a Cartigliano sia stata fine a se stessa e finalmente vedere un Delta, in campo, nettamente diverso. Per quanto riguarda la formazione il mister deve attendere gli ultimi minuti per vedere se alcuni giocatori reduci da infortuni hanno recuperato e possono essere a disposizione.

Per Mister Zattarin La contestazione dei tifosi della scorsa domenica ci può stare, anzi dimostra quanto sia il loro attaccamento alla squadra e ciò deve servire di stimolo ai giocatori per dare sempre il loro meglio e  mettere in campo tutte le loro qualità accompagnate da una gran voglia di dimostrare  che possono giocarsela  con chiunque.  Arbitro dell’incontro il Sig. Luca Bardelli di Reggio Emilia, assistenti Niccolò Moroni di Treviglio e Cristian Cortinovis di Bergamo.

FRANCO LODI