PRESENTAZIONE CLODIENSE

Dopo il successo a Levico il Delta ritorna al “Cavallari” per affrontare la Clodiense. La squadra chioggiotta non naviga in buone acque ed ha assolutamente bisogno di risultati positivi. La partita con il Bolzano ha lasciato non poche polemiche, ben tre espulsi tra le fila della squadra allenata da mister Vittadello, Boscolo, Nappelo e Djuric. Hanno cambiato maglia Abrefat che si è accasato al Montebelluna e Pregnolato al Levico e Pellizier al Campodarsego. In classifica occupa la terzultima posizione con dieci punti, due le partite vinte, quattro i pari ed sette sconfitte. Gol fatti 11 subiti 19. Tra i suoi giocatori più in vista il portiere Camerlengo, l’inossidabile Alberto Ballarin, la punta Farinazzo, con quattro gol all’attivo e l’ex adriese Martino. Potrebbe sembrare incontro facile ma che non bisogna assolutamente sottovalutare, l’avversaria sarà arrabbiatissima dopo l’esito del precedente incontro e pertanto getterà in campo ogni energia per ben figurare. In questa annata il Delta è stato estromesso dalla Coppa Italia proprio dall’odierno avversario, quale migliore occasione per una bella rivincita. Certamente non mancherà il gran sostegno della impareggiabile tifoseria deltina da sempre in prima linea!

Mister Zattarin soddisfatto di come la squadra si sta ponendo, vuole miglior sicurezza e più velocità di manovra. “E’ quasi un derby, troveremo una Clodiense con il coltello tra i denti. I progressi messi in mostra dalla mia squadra mi fanno ben sperare, i nuovi acquisti si stanno ben inserendo e questo da nuova forza all’ottimo gruppo già esistente. Una vittoria sabato ci rilancerebbe anche in classifica. Noi del Delta abbiamo pagato un avvio incerto, ora  le cose sembrano essere cambiate ed i ragazzi finalmente capito come mettere in campo le loro qualità e soprattutto tanta determinazione per raggiungere sempre il risultato migliore. Per la formazione deciderò negli ultimi minuti, comunque chi scenderà in campo sicuramente sarà pronto per questo importante avvenimento.”

Arbitro dell’incontro il Sig. Matteo Campagni di Firenze. Assistenti Ayoub El Filali di Alessandria e Matteo Pinna di Pinerolo.

Franco Lodi