Presentazione Club St. Georgen

Il momento è favorevole, squadra capace di affrontare qualsiasi incontro con la sicurezza che può farlo proprio. La partita con l’Arzignano ne è buona testimone. Ora sotto con il St. Georgen, squadra che staziona nei bassifondi della classifica. Il suo cammino sino ad ora è stato molto negativo, questi i suoi numeri, punti 12 , partite vinte 3 ,nulle 3 e ben 9 perse. I gol fatti sono 9 e quelli subiti 28. Tra i suoi giocatori di maggior spicco Bacher J. roccioso difensore esterno, Bacher M. punto di riferimento del reparto avanzato e Schwingsmackl centrocampista specialista sui calci da fermo. Ben cinque giocatori hanno lasciato la squadra con il mercato invernale ma vi sono stati anche tre nuovi arrivi, Alessandro Lacerti (1999) esterno dall’Abano, Olaf Starc(1999) e l’ex Delta Manuel Cia. Visti i punti in classifica che l’avversario si ritrova, la vittoria del Delta dovrebbe essere scontata ma il condizionale è d’obbligo perché sono proprio queste gare che vanno affrontate con la giusta voglia mai abbassare la guardia per non gettare via ciò che di buono si è cominciato a fare. Mister Zattarin dovrà ritoccare il reparto difensivo stante la squalifica di Sirigu ma non dovrebbe aver problemi per la sostituzione del forte difensore.

“Ho detto ai ragazzi che l’incontro deve essere affrontato come se avessimo difronte la prima della classe. Stiamo concentrati, l’opportunità è grande per fare un ulteriore passo in avanti in classifica ed attestarsi vicinissimi alla zona play-off. Dopo la prossima con il Montebelluna avremo tutto il giro di ritorno per cercare di ottenere il miglior piazzamento possibile, perciò tutto è ancora il gioco e tutto può essere raggiunto.”

FRANCO LODI