Presentazione Tamai

Il campionato riprende dopo la sosta natalizia  con il Delta  in trasferta contro il Tamai. Squadra che non naviga in buone acque, penultima in classifica con tredici punti dovuti a tre vittorie, quattro pareggi, ben 10 le sconfitte. Quindici i gol fatti e 21 quelli subiti. Quello che balza agli occhi è che tra le mura di casa la squadra non è ancora riuscita a vincere nemmeno una partita. Tamai che può vantare su alcune ottime individualità. Primo fra tutti la punta Maccan, già sei i suoi gol in questo campionato, Faloppa difensore centrale molto esperto e poi vi sono anche due ex deltini che si stanno ben comportando, Presello e Dalla Vedova. Non sarà della partita Alcantara in quanto squalificato. Per l’allenatore Bianchini  il tempo c’è per risalire posizioni più tranquille di classifica. Con il recupero di Gigli e l’inserimento di Tanasa le possibilità aumentano. “La squadra possiede buoni valori, in alcune partite siamo stati anche sfortunati ma sono sicuro che faremo un bel girone di ritorno. Dobbiamo tornare ad essere le Furie Rosse squadra che non molla mai e capace da sempre ad uscire da situazioni critiche. La partita con il Delta è delicata ma proveremo a farla nostra.” Il Delta durante la sosta si è allenato con regolarità mister Zattarin ha cercato di mantenere lo stato di forma dei suoi con sedute atte allo scopo. Alla luce dell’ultimo incontro la situazione è alquanto migliorata e tutto fa sperare che il girone di ritorno sarà di gran lunga migliore di quello dell’andata. “ Nella prima parte del campionato non abbiamo reso come speravamo soprattutto negli incontri casalinghi. Nutro ora molta fiducia in quanto la squadra ha acquistato la mentalità giusta ed è consapevole della propria forza. I nuovi arrivati non hanno avuto nessuna difficoltà ad inserirsi e stanno rispondendo alle attese. Campionato aperto nel quale noi cercheremo di arrivare più in alto possibile.” Tutti presenti tra le fila deltine e tutti pronti ad affrontare questa importante sfida. Arbitro dell’incontro  il Sig. Francesco Burlando di Genova

FRANCO LODI