Presentazione Cartigliano

Dopo la positiva gara con il Belluno il Delta torna tra le mura amiche per affrontare il Cartigliano reduce dal pari interno con il Bolzano. La squadra vicentina occupa il decimo posto in classifica con 25 punti. Cinque vittorie, dieci pareggi e cinque sconfitte. Gol fatti 23 subiti 27. Compagine che ha avuto una ottima partenza ma che ora sembra avere un po’ il freno tirato, rimane comunque un avversario sempre temibile. Società che vanta un ottimo settore giovanile, la prova è che circa il 40% dei giocatori della prima squadra proviene proprio da tale settore. Il miglior realizzatore della squadra è Di Gennaro con sette centri, altra punta temibile è Mattioli, poi dicono un gran bene di Pallanda, numero uno molto giovane. Mister Ferronato pur sapendo della difficoltà dell’incontro,  non fa proclami ma è sicuro è sicuro che i suoi scenderanno al Cavallari motivati al punto giusto per cercare di ottenere un risultato di prestigio. In casa Delta  si ricorda l’incontro dell’andata, fu uno zero a zero da sbadigli, ora i tempi sono cambiati ed i biancazzurri, che sono in fase positiva, vogliono continuare su questa strada e soprattutto arrivare a quella vittoria casalinga che manca ormai da diverso tempo. Mister Zattarin ritrova a sua disposizione Tarantino e Pandiani che rientrano dalla squalifica, quindi tutti presenti e solo l’imbarazzo della scelta. Delta con in testa un solo risultato, mettere a segno i tre punti ma per arrivare a tale traguardo occorre mettere in campo tanta concentrazione e quella giusta cattiveria che non guasta mai. Formazione che sarà decisa pochi minuti prima dell’incontro. Arbitro della gara il Sig. Bertuzzi Valerio di Piacenza, assistenti Grande Francesco e Lucio Magherini di Bologna.

Franco Lodi