Cjarlins corsaro al “Cavallari”, Delta a mani vuote

DELTA PORTO TOLLE – CJARLINS 0 – 1

Purtroppo il Ciarlins ferma la serie positiva deltina. Partita non certo bellissima anche se, nella prima frazione di gioco, il Delta ha avuto alcune occasioni per portarsi in vantaggio ma imprecisione e mancanza di cattiveria sotto porta hanno permesso all’avversario di andare al riposo senza danni. Si pensava che nella ripresa il Delta avrebbe raddoppiato le proprie forze per mettere sotto i friulani ma questo non si è visto. Si inizia con un angolo battuto da Malagò senza esito. Fallo su Nobile in piena area, l’arbitro fa proseguire, episodio da VAR. Ottima giocata di Meucci che si incunea tra le maglie difensive, tiro che Calligaro ferma senza difficoltà. Ci prova Sottovia, tiro di prima intenzione ed intercettazione di Tonizzo che permette a Calligaro di arpionare la sfera. Ancora Meucci da lunga distanza, fuori. Fallo di Facchinutti su Nobile, punizione battuta da Malagò, respinge la difesa, palla che perviene a Sarr che sparacchia altissimo. Siamo sul finire del tempo ed il risultato, nonostante la supremazia deltina, non si sblocca. Si riprende, nessun cambio da parte dei due allenatori. Si mette in evidenza Nobile che riesce a tirate e procurarsi un calcio d’angolo per la respinta di Calligaro. 15° grossa occasione per il Delta con Sottovia che da buona posizione colpisce la palla molto debolmente permettendo a Calligaro la facile presa. Primi cambi nel Delta, fuori Sarr e Sirigu e dentro Boscolo e Pandiani. 23° pericolo per il Delta Gran tiro di Smrtnik e Pigozzo vola scongiurando il pericolo. Biancazzurri che collezionano molti angoli senza nessun esito. 30° su una delle poche ripartenze avversarie Bussi entra in area, viene affrontato da Koliatko spalla a spalla, il trentino cade e per l’arbitro è rigore. Abbastanza regalato. Batte Kabine ed è gol. Delta scosso Altri cambi fuori Traini e Meucci e in campo Radoi e Gherardi e proprio quest’ultimo con un colpo di testa sfiora la traversa, poteva essere il gol del pari. Cinque minuti di recupero ma il risultato non cambia. Peccato un passo falso che non ci voleva.

DELTA PORTO TOLLE: Pigozzo, Gurini, Koliatko, Meucci (30° st Radoi), Tarantino, Sirigu (20° st Boscolo), Sarr (20° st Pandiani), Malagò, Traini (30°st Gherardi), Sottovia, Nobile . Allenatore Zattarin.

CJARLINS: Calligaro, Zuliani, Facchinutti, Pisani, Tonizzo, Parpinel, Migliorini, Del Piccolo (23° st Pez), Smrtnik (30° st Moras), Kabine (35° st Spetic), Bussi (44° st Cudico). Allenatore De Agostini.

Reti: 30° st Kabine su rigore.

Angoli 11 a 4.

Ammoniti: Pisani e Facchinutti per il Cjarlins . Meucci e Koliatko per il Delta. Espulso al 42°st Koliatko per doppia ammonizione:

Arbitro Sig: Diop Abdoulaye di Treviglio.

FRANCO LODI


Spogliatoi.

Moras (allenatore in seconda Cjarlins)

Un plauso a tutti i ragazzi per come hanno affrontato la gara. Buona la prestazione a centrocampo, direi che in quella zona abbiamo costruito la nostra vittoria. Tutti erano ben motivati e volevano recuperare i tre punti lasciati con il Bolzano. Abbiamo chiuso ogni varco all’avversario ed in un paio di occasioni potevamo fare anche gol, è stato bravo il numero uno deltino a vanificarle. I ritmi della partita non sono stati eccelsi, con la conseguenza di un controllo più facile. Abbiamo attaccato molto la palla con l’intento di non far ragionare l’avversario e direi che ci siamo riusciti. Godiamoci ora questa bella vittoria.

 

Zattarin

E’ evidente che non sono soddisfatto. In certi momenti della gara abbiamo avuto occasioni per fare gol e non ci siamo riusciti. Se non sei cattivo sottoporta le partite non le  vinci. Il primo tempo è stato da noi dominato senza risultati positivi, nella ripresa l’avversario ci ha pressato mettendoci in difficoltà più di qualche volta. Le note meno liete di questo incontro riguardano il reparto offensivo. Con i giocatori che lo compongono è logico aspettarsi qualcosa di più. Ora ci aspettano due gare molto difficili quindi dobbiamo rinserrare le fila e rimediare subito a questo passo falso. Dopo dodici risultati positivi, questa sconfitta per come è maturata è molto difficile da digerire.