Delta altra occasione mancata, vince la Clodiense.

CLODIENSE – DELTA PORTO TOLLE 2 – 1

Partita di vitale importanza per entrambe le contendenti, con scopi opposti. Mister Zattarin lascia in panca Sottovia e all’attacco schiera Traini e Nobile supportati da Pandiani. Si inizia ed è Malagò che tenta di sorprendere Camerlengo il quale si accartoccia sulla palla e para. 8° Clodiense in vantaggio, su angolo battuto da Nappello palla in area, nessuno al rinvio, interviene Granziera e mette nel sacco. Sulle ali dell’entusiasmo i padroni di casa cercano di bissare e per poco non ci riescono, con Nappello che vicinissima alla linea di porta deltina non riesce a toccare la palla per infilare Adorni. Ancora Nappello gran staffilata ed Adorni si supera mettendo in angolo. Prova Pandiani ad allentare la morsa con un tiro che non mette apprensione a Camerlengo. Ancora Adorni in presa su tiro di Farinazzo. Si susseguono gli angoli per i granata che stanno ben legittimando il loro vantaggio. Altra ottima iniziativa condotta da Martino, palla a Fioretti, diagonale che fa la barba al palo. Ci si avvicina al riposo con la Clodiense a comandare il gioco. Delta per ora incapace di imbastire iniziative degne di nota. Tutti al riposo e quando si riprende in campo Sottovia al posto di Malagò. 15° grossa occasione per il Delta ci provano Traini, successivamente Sottovia ed infine Nobile ma la palla sembra non voler entrare. Delta che sta disputando la ripresa con un altro spirito. 23° Arriva il pari per i biancazzurri, cross di Gurini Si avventa sulla palla Sottovia, la arpiona e con un delizioso pallonetto la mette sulla testa di Traini che non può sbagliare. Parità e Delta rinfrancato. L’equilibrio dura poco, punizione per i veneziani, la distanza è notevole, Adorni piazza male la barriera ne consegue che anche il suo piazzamento non è dei migliori, batte Nappello e palla in rete, 25° Clodiense di nuovo in vantaggio. Il gol tarpa le ali al Delta, una serie di errori in fase di costruzione del gioco favoriscono la difesa chioggiotta. Spinge il Delta ma non riesce a pervenire al pareggio, Delta che nella ripresa ha fatto qualcosa in più dell’avversario ma senza essere capace di ribaltare il risultato, Clodia che ha vinto meritatamente, contro un avversario che gli ha regalato tutta la prima frazione di gioco. Tutto è rimandato ma l’obiettivo deltino ora si fa molto arduo. Bolzano 45, Montebelluna 44, Delta 43, tre squadre per un posto nei play off. Delta che si gioca tutto già da giovedì 18 c. m . contro l’Arzignano, primo della classe.

CLODIENSE: Camerlengo, Granziera, Acampora, Ballarin (45°st Gerthoux), Cuomo, Erman, Martino, Djuric (27°st Baccolo), Fioretti, Nappello, (40° st Pastorelli), Farinazzo. Allenatore Vittadello.

DELTA PORTO TOLLE: Adorni, Gurini, Boccafoglia, Meucci, Tarantino (17° st Boron), Sirigu, Sarr, Malagò (1° st Sottovia), Traini, Pandiani (30° st Radoi), Nobile. Allenatore Zattarin.

Reti: 8° Granziera, 23° Traini ,25° Nappello.

Angoli 7 -3 . Ammoniti:Martino, Fioretti, Erman (C), Nobile, Pandiani, Boron , Boccafoglia e Meucci(D) .

FRANCO LODI

SPOGLIATOI:

Mister Vittadello:

“Abbiamo fatto una gara molto determinata, con lo spirito giusto per tirarci fuori dalla mischia. Vittoria contro una ottima squadra, primo tempo dominato dai miei. Era scontato che nel seconda frazione mollavamo un po’ ma per fortuna abbiamo trovato subito il nuovo vantaggio e tutto è ritornato più facile. Devo fare un plauso a tutti i tifosi ed Ultras deltini per il ricordo che hanno avuto per mia mamma che era molto vicina a loro. Vittoria meritata ed ora ci troviamo in una posizione che fa ben sperare, comunque mai abbassare la guardia.”

Mister Zattarin

“Malissimo il primo tempo, sempre in ritardo sulla palla, persi tutti i duelli. Nel secondo tempo qualcosa è cambiato e la squadra ha incominciato a mettere sotto pressione l’avversario. Raggiunto il pari ecco la beffa, una punizione da 30 metri e palla che si infila in rete, barriera mal disposta ed Adorni mal piazzato. Non riusciamo a sfruttare queste ultime partite nel modo migliore, per arrivare alla meta prefissata. Buon per noi che anche il Bolzano sta attraversando un periodo negativo. Siamo sempre in corsa, noi vogliamo ancora crederci, ora ci aspetta un incontro molto particolare, con l’Arzignano testa della classifica e che scenderà in Polesine con il dichiarato proposito di portarsi a casa i tre punti, faremo di tutto per invertire il pronostico.”