Un ottimo secondo tempo spegne le speranze del Tamai

DELTA PORTO TOLLE – TAMAI 2 – 0

Stante la giornata piovosa il terreno di gioco è in condizioni accettabili. Si inizia e già al 6°occasionissima per il Tamai, punizione per gli ospiti, batte Moras e palla che incoccia il palo e salva Bala ormai battuto. Si disimpegna bene Telesi sulla destra prova il tiro che va sopra la traversa. 12° fallo di Cuccato su Moras, altra punizione per lo specialista Moras, nulla di fatto. Poche le emozioni sino ad ora. Ospiti che appaiono più determinati nel cercare la via della rete ma la difesa deltina fa buona guardia. Tra i più attivi del Tamai vi è Moras, un pericolo ogni volta che prende palla. Macinano più gioco gli avversari ma azioni pericolose non ne creano. 38°si muove il Delta, Malagò al tiro e parata facile di Pirana. 45° Angolo per il Delta batte Pasi testa di Mboup e palla che sfiora la traversa. Tutti al riposo.

Si riprende e si vede subito che il Delta è ritornato in campo con un altro spirito. Al 6° passa no i deltini, confusione in area ospite Episcopo riesce a servire Malagò che la piazza nell’angolino dove Pirana non può arrivarci. Insiste il Delta, svirgola un rinvio Pirana, riprende Pasi che serve Rosso, tiro di prima intenzione e palo pieno a porta ormai sguarnita. Il Delta sta legittimando il risultato, ottimo scambio tra Episcopo,e Mortaro palla a Pasi il cui tiro è respinto in angolo. 22° percussione di Pasi in area, messo a terra, rigore che lo stesso realizza. Ora il Delta può respirare. Una punizione da ottima posizione non è sfruttata dal Tamai, batte Moras e palla sopra la traversa. Ultimi minuti giocati sotto un forte acquazzone senza particolari pericoli, vittoria del Delta legittimata da un buon secondo tempo dove ha messo alle strette l’avversario lasciandogli si l’iniziativa per quasi tutto il primo tempo ma poi per affondarlo nella ripresa.

DELTA PORTO TOLLE: Bala, Maistrello, Sarr, Episcopo (43°st Vecchi), Mboup, Cuccato, Telesi (20°st Pellielo ,Malagò, Rosso (49°st Gemini), Pasi, Mortaro (38° st Castellan). Allenatore Pagan.

TAMAI : Pirana, Peroldi, Mortati (25° st Lubian), Pessot, Borgobello, Dukic, Zupperdoni (25° st De Riz), Trento, Masia (1° st Nezha) Moras, Cenci (23° st Smrtnik). Allenatore Bianchini.

Reti : 6° st Malagò- 22° st Pasi(rigore)

Ammoniti: Cuccato, Episcopo e Rosso per il Delta.Angoli 5 – 4

Arbitro sig. Andrea Valentini di La Spezia.


Sala stampa.

Mister Andrea Pagan:

“Vi è stata una inversione di rotta nella seconda frazione dove siamo stati più propositivi ed aggressivi. Nel primo tempo, bisogna dare atto anche all’avversario che ci ha impegnato molto, pur non creando situazioni di pericolo. Ci siamo adattati e sul finale del tempo siamo venuti fuori. La seconda frazione è stata praticamente sempre nelle nostre mani. I cambi erano programmati, alcuni obbligatori altri per dare un po’ di più equilibrio alla squadra. Direi che ho visto un ottimo Delta soprattutto nella fase offensiva. La vittoria di oggi è la vittoria di tutti, dobbiamo continuare su questa strada e sono sicuro che le soddisfazioni non ci mancheranno.”

Matteo Malagò (autore della rete che ha sbloccato il risultato)

“Secondo la mia opinione loro hanno speso molto nel primo tempo per poi ritrovarsi in riserva di energie nella seconda frazione e non riuscendo più a contenere le nostre iniziative. Siamo stati bravi a gestire le nostre forze. Il secondo tempo, a mio vedere è stato uno dei più belli che la squadra ha disputato dall’inizio del campionato. Ora dobbiamo continuare su questa strada per incrementare la nostra classifica che non è del tutto veritiera.”

FRANCO LODI