Presentazione gara Belluno – Delta

Il turno di campionato mette difronte Belluno e Delta appaiate in classifica con 27 punti, appena due punti più in su della zona play out. Per entrambe le squadre l’obbligo diventa la vittoria.

Entrambe sono reduci da due sconfitte, il Belluno con il Tamai e il Delta con la capoclassifica Campodarsego. Avversari che ora sono guidati da mister Diego Zanin al posto di De Agostini, che altro non è che un ritorno. Belluno che vanta 27 punti in classifica, dovuti a otto vittorie, tre pareggi. Le sconfitte sono undici.

Tra i suoi giocatori più in vista vi sono, Simone Corbanese (1988) attaccante con venti presenze e ben tredici gol. Il giovane Chiesa Denis (2001) centrocampista con diciannove presenze, Petdji Tislo (1996) difensore con venti presenze ed infine Benedetti Luca (1992) difensore con diciassette presenze. La società dall’inizio del campionato ha sempre dichiarato che l’obiettivo principale per questa annata è e resta una salvezza tranquilla.

Delta che nell’incontro di andata ha avuta la meglio sui rivali per 2 a 1. Ora sui reca in terra bellunese con il chiaro intento di poter portare a casa i tre punti che sarebbero vera e propria manna per la sua classifica. Gli ultimi incontri hanno penalizzato oltre modo la squadra deltina anche in considerazione dell’emergenza giocatori causa infortuni e squalifiche. E’ sperabile che qualche atleta possa essere recuperato per questo importante incontro. Come al solito la presenza degli Ultras non mancherà per sostenere propri beniamini. Arbitra l’incontro il Sig. Lorenzo Vacca di Saronno, assistenti Andrea Lusetti di Reggio Emilia e Stefano Girgenti di Ferrara.

FRANCO LODI